Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-05-08

Grazie, Madre per venire in Paraguay

La Giornata d’inizio della Campagna del Rosario in Paraguay

 

Missionare mit den ersten Bildern der Pilgernden Gottesmutter, die nach Paraguay kamen – vor 23 Jahren

Misioneros con las primeras peregrinas que llegaron a Paraguay, hace 23 años

Missionaries with the first Pilgrim MTA’s that came to Paraguay , 23 years ago

Missionare mit den ersten Bildern der Pilgernden Gottesmutter, die nach Paraguay kamen – vor 23 Jahren

 

Tagung der Kampagne der Pilgernden Gottesmutter in Paraguay

Jornada de arranque de la Campaña del Rosario de Paraguay

Convention of the Schoenstatt Rosary Campaign in Paraguay

Tagung der Kampagne der Pilgernden Gottesmutter in Paraguay

 
Dank und neue Verpflichtung  

Mometos de gratitud y compromiso

Moments of gratitude and commitment

Dank und neue Verpflichtung

Fotos:  Franco © 2009

 
   

PARAGUAY, Anna Maria Pereira. I missionari si sono recati in una mattina splendida come solo la nostra Madre può regalarci, "al nostro cielo in Terra, al nostro caro Tupärenda", per cominciare un nuovo anno, alleati con la Madonna Pellegrina.

La giornata è cominciata molto presto per gli incaricati che dovevano passare a prendere i giovani che li avrebbero aiutati ad accogliere i missionari. Erano le ore 6 e questi ragazzi già erano nel Santuario Joven (Giovane), pronti a lavorare per la Regina. Era la prima volta che avevano il piacere di contare su di loro, in una Giornata d’inizio. E si notava la loro presenza. Che bello era vedere i missionari contenti di essere accolti da tanta gioventù!!!!

Se si ascoltano le voci del tempo, come P. Kentenich ci ha insegnato, si sente che questo è l’inizio di una nuova primavera nella Campagna del Rosario.

In questo giorno in cui gli invitati speciali erano i 100 primi missionari, quelli che 23 anni fa hanno cominciato la Campagna del Rosario in Paraguay, ci ha fatto riflettere che questi giovani fossero lì per ripeterci: "Contate su di noi" e dare il loro sì alla Madre. "Anche noi, Madre, Siamo qui per continuare il tuo pellegrinaggio!

Ci ha veramente motivato ascoltare le testimonianze di Ramonita Caravaca e di Carlos Ovaldo, quando ci raccontavano quanto avevano camminato per mano delle loro Madonne Pellegrine in questi 23 anni di missionari.

I semi che sono stati seminati da Joao Pozzobon e da P. Stefano Uriburu sono caduti in terra fertile.

Padre Antonio ci ha presentato il motto dell’anno, che è realmente un impegno ad agire; "Il Padre vive in me, io regalo focolare domestico"

Un motto come questo è quello che muove Joao Pozzobon a camminare 140.000 Km. con la Madonna Pellegrina sulle spalle, con l’impulso di salvare le famiglie. Il suo gran motore è stato che la Madre Tre Volte Ammirabile arrivasse alle famiglie per aiutarle a formare un focolare cristiano prendendo l’esempio dalla Sacra Famiglia.

Durante la Messa nell’offertorio, quando 13 delle prime 100 immagini si sono avvicinate all’altare portate dai loro orgogliosi missionari, tutti si sono uniti in una sola preghiera_ "Grazie, Madre, per venire in Paraguay 23 anni fa, grazie per la fedeltà e dedicazione di questi missionari e di tutti coloro che durante questi anni, in forma silenziosa ed umile, ti hanno portato con tanto amore e dedizione."

I semi che sono stati seminati da Joao Pozzobon e da Padre Stefano Uriburu sono caduti in terra fertile: la Campagna del Rosario in Paraguay continua forte, continua fedele.

"Madre, perciò. quel giorno ti abbiamo incoronato Regina della fedeltà"

Uno stimolo per seguire ogni anno compiendo la nostra missione.

Una missionaria racconta la sua esperienza della Giornata: "Il sabato presto sono arrivata a Tupärenda per la Giornata d’inizio del Rosario. L’iscrizione la facevano i giovani, con tanto amore che realmente mi ha colmato di gioia e ho pensato: "Quanto deve essere contenta la Madre con il lavoro di questi ragazzi che sono un esempio per tanti altri". Nella Casa del Pellegrino ho trovato il salone pieno di missionari che arrivavano come sempre carichi di speranze, di aspettative, cercando colmarsi delle grazie del Santuario in questa Giornata d’inizio che è per noi, i missionari, uno stimolo per seguire ogni anno compiendo la nostra missione.

Abbiamo parlato di P. Stefano e ascoltato testimonianze di alcuni fratelli riguardanti le maniere di operare della Mater Pellegrina nelle loro vite e in quelle di altre persone. P. Antonio, basandosi sul motto di quest’anno "Il padre vive in me, io regalo focolare domestico", ci ha invitato ad essere focolare per molti e trasmettere gioia, rispondere con serenità alle difficoltà, riempiendo i nostri cuori con la presenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Essere come nostra Madre nell’Annunciazione, dire "Sì" alla volontà del Padre e come Ella saper ascoltare per comprendere qual è.

Ancora una volta la nostra coordinatrice ci diceva, la nostra Madonna Pellegrina deve camminare, Ella ha fretta di arrivare a più famiglie e che i suoi figli ricevano le sue grazie.

Fonte: Rivista Tupärenda, Paraguay

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 12.05.2009