Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-04-28

Il cielo e la terra uniti in un pezzettino di terra di Corrientes

15 anni dalla benedizione dell’Edicola di Nostra Signora di Schoenstatt, a Goya, Argentina

 

18. April 2009: 15. Jahrestag der Einweihung des Bildstocks in Goya, Argentinien

18 de abril de 2009: 15 años de bendición de la ermita de Nuestra Señora de Schoenstatt, en Goya, Argentina

April 18, 2009: 15th anniversary of the blessing of the wayside shrine in Goya, Argentina

18. April 2009: 15. Jahrestag der Einweihung des Bildstocks in Goya, Argentinien

 

Ein großes Transparent grüßt die MTA

Una gran pancarta saluda a la Mater

A huge banner greeting the MTA

Ein großes Transparent grüßt die MTA

 
Die Puerto Argentino-Kapelle des argentinischen Militärs kommt dazu  

Llegue la banda del ejército "Puerto Argentino"

The Puerto Argentino band of the Argentinean Military arrives

Die Puerto Argentino-Kapelle des argentinischen Militärs kommt dazu

 
Zu Ehren der Muttergottes von Schönstatt…  

Todo en honor de la Virgen de Schoenstatt...

In honor of Our Lady of Schoenstatt...

Zu Ehren der Muttergottes von Schönstatt…

 
Heilige Messe  

Santa Misa

Holy Mass

Heilige Messe

 
Das Fest geht weiter…  

La fiesta continúa...

The party goes on...

Das Fest geht weiter…

Fotos: Inés Petiti © 2009

 
 

ARGENTINA, Ines Petiti. Il 18 aprile scorso si sono compiuti 15 anni dalla benedizione dell’Edicola di Nostra Signora di Schoenstatt a Goya, e si è celebrato questo grand’avvenimento con una festa in onore della Mater.

Un 18 aprile del 1994, i coniugi Maria Delia e Juan Carlos Ferruchi, insieme a Padre Jorge Torres, già ritornato alla Casa del Signore, hanno permesso che il cielo si unisse alla terra in questo pezzettino di suolo di Corrientes. Il giornale aveva scritto quel giorno un articolo sulla benedizione della "grotta della Madonna di Jhonstatt". Dopo 15 anni il nome di questa Madonna è conosciuto in tutta la città e diffuso pubblicamente dai giornali locali – correttamente scritto!

Cuori traboccanti di gioia

Il 18 aprile 2009, il sole è sorto raggiante. Il mattino presto i figli della Mater si sono incamminati verso l’Edicola per restare accanto a Lei e offrirle tutte le loro dimostrazioni d’amore, che erano tante, affinché fosse ben evidente quel vincolo misericordioso che Gesù risorto regala. Ciascuno ha apportato il massimo al Capitale di Grazie, come segno alla Regina della loro devozione e affinché avesse un festeggiatissimo compleanno: che bella eri, Signora!

Il luogo era molto ben adornato. Ella felice con suo Figlio in braccio distribuendo amore a ciascuno dei pellegrini che giungevano, trattando che ogni cuore sentisse: "Che bene si sta qui!". La banda dell’esercito "Porto Argentino", puntualmente alle 11 ha cominciato a suonare, affinché le note vibrassero in quell’angolo della Mater. Il cuore di ciascuno dei presenti sembrava scoppiare dalla gioia.

Signora, auguri! Grazie per averci regalato questi benedetti 15 anni d’amore!

Una corona di rose di mille Ave Maria.

Alle ore 11,30 i grani del Santo Rosario diventavano corona di rose, con le mille Ave Maria che ciascun giorno 18 i suoi figli le regalano, e dimostrazione di gratitudine e di felicità per questi anni tanto pieni di grazie.

In un momento di gioia giovanile, i ragazzi della Chiesa della Rotonda si sono manifestati col calore di una "murga" (compagnia di suonatori da strapazzo) Ed Ella abbracciando ciascuno con quell’amore che tanto accoglie, trasforma e colma di fecondità apostolica.

Alle ore 18 P. Flavio, P. IIMI, della parrocchia Nostra Signora de Itati, che in questi giorni sono stati appoggiati dall’amore di Mons. Favio, il loro vescovo colombiano, venuto ad accompagnarli, hanno concelebrato la Santa Messa, che ha unito intorno all’Eucaristia una moltitudine di gente. La Madre di Dio ha fatto sì che suo Figlio si trasformasse in pane e vino consacrato, nelle mani di questi cari sacerdoti, fedeli soldati di Maria. Gli organizzatori avevano chiesto che si offrissero alimenti, scarpe, indumenti, e materiale scolastico, da consegnare alla parrocchia Nostra Signora di Itati.

Questa bella festa si è chiusa con i "chamameceros" (suonatori di una musica locale il "chamame", un ballo tipico di Corrientes e dintorni), che con loro si sono uniti a tutte le voci, dicendo a Nostra Signora Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt che parli a suo figlio, affinché resti con noi per ancora molti anni.

Grazie per questi bei e benedetti 15 anni che si sono fatti Alleanza d’Amore nell’incrocio tra via Peron e via del Lavoro!

Grazie , mia Regina!

Madre di Dio, uniti a Joao, il tuo caro Joao Pozzobon, colui che ti ha portato sulle sue spalle, affinché il mondo conoscesse la tua grandezza e per mezzo tuo la grandezza di Dio, amando la preghiera del Santo Rosario, vogliamo ripeterti come lui: Madre e Regina, il mio cuore è tuo. Proteggilo, affinché non offenda né Gesù né i suoi fratelli"

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 30.04.2009