Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-03-03

Ma mia Regina…che cosa fai lì con tanti onori?

La Madre di Dio scortata e coccolata dall’amore degli uomini e donne dell’esercito argentino

 

Die Auxiliar im Batallion von Goya – empfangen mit allen militärischen Ehren!

La Auxiliar en el batallón de Ingenieros Monte 12, de Goya

The Auxiliary at the Batallion Monte 12 in Goya

Die Auxiliar im Batallion von Goya – empfangen mit allen militärischen Ehren!

 

Ankunft der Auxiliar

Llegada de la Auxiliar

The Auxiliary arrives

Ankunft der Auxiliar

 
Unter den Soldaten  

Entre los soldados

Among the soldiers

Unter den Soldaten

 
Ehrensache  

Un honor...

A honor...

Ehrensache

 
Das ist für sie  

Para ella...

For her...

Das ist für sie

 
Alle angetreten...  

Todos en torno de Ella

All gathered around her

Alle angetreten...

Fotos: Petiti © 2009

 
 

ARGENTINA, Ines Petiti. L’ausiliare della Campagna del Rosario della diocesi di Corrientes, Argentina, va camminando dal 18 febbraio per Goya. I missioanari Raquel e Stefano l’hanno portata al battaglione di Ingegneri Monte 12, di Goya., e Ella ha steso il suo manto di madre e ha accolto i suoi figli dell’esercito con tutto il suo cuore. È stata ricevuta con tutti gli onori!

È impossibile descrivere con parole quello che si è vissuto con la presenza della Mater. Gli uomini e le donne dell’esercito l’hanno scortata con tutto l’amore del mondo. La banda dell’esercito, accompagnando il suo cammino, scioglieva il cuore in lacrime di felicità. È stata portata da due soldati fino al posto d’onore. Il cappellano dell’esercito ha celebrato una cerimonia molto emotiva. Ella guardava tutti maternamente, e i missionari, che vedevano tanto amore, tanto onore a questa Regina, sentivano che il cuore palpitava d’emozione, che Dio li mandava ancora una volta come strumenti, affinché si potesse percepire il suo grand’amore celestiale per i suoi figli.

Come quel 18 ottobre 1914

Quello scudo di uomini e donne dell’Esercito l’ha scortata fino alla stessa automobile che la trasportava alla Casa di riposo San José. Ella con il potere che ha per essere la Madre di Dio li ha benedetti affettuosamente. Gli applausi al passaggio dell’automobile coronavano le lacrime dei missionari che la portavano, incontrandosi con il Dio della vita in quell’Alleanza d’Amore….come quel 18 ottobre 1914.

Mater pellegrina, Mater ammirabile, vai camminando per mostrare tuo Figlio Gesù sul volto di ciascun fratello! Madre di Dio, grazie per darci tanto! La tua presenza abbraccia sempre il cuore dei tuoi figli. Resta Signora, con noi che abbiamo tanto bisogno di Te!

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 06.03.2009