Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-03-13

Restiamo in "movimento"

Conferenza 2014: che cos’è successo con i simboli che sono stati portati a Schoenstatt?

 

Manuel Montero mit dem “Triumphwagen der MTA”

Manuel Montero con el „carro de triunfo de la Mater“

Manuel Montero with the “triumph cart of the MTA”

Manuel Montero mit dem “Triumphwagen der MTA”

 

Überreichung im Urheiligtum

Entrega en el Santuario Original

In the Original Shrine

Überreichung im Urheiligtum

 
Der “Triumphwagen” unter den anderen Symbolen im Konferenzsaal  

El carro de triunfo entre los símbolos en la Sala de Conferencia

The triumph cart with the other symbols in the Conference Hall

Der “Triumphwagen” unter den anderen Symbolen im Konferenzsaal

Fotos: K2014 – Santos, Schick © 2009

 
   

CONFERENZA 2014. Marianella Coto. Ci sono testimonianze, commenti e riflessioni sulla Conferenza 2014; in vari luoghi, gruppi, paesi e in varie comunità già si è cominciato a lavorare con il Messaggio 2014 – come recentemente l’Istituto delle Famiglie della diocesi di Rottemberg-Stoccarda in Germania. Ma che cos’è successo con i simboli che le delegazioni hanno portato in quella processione indimenticabile al Santuario Originale e sulla tomba di P. Kentenich, e che hanno accompagnato in ogni momento la Conferenza?

Abbiamo domandato a Manuel Montero e Marianella Coto, delegati della Costa Rica, e Marianella risponde:

Non c’è giorno che Manuel ed io non viviamo di nuovo le esperienze della Conferenza Schoenstatt 2014. E naturalmente che la condividiamo con tutti i Gruppi in Costa Rica. Ringraziamo infinitamente Dio per quest’esperienza e preghiamo, affinché i suoi frutti siano trasmessi e condivisi da tutti coloro della nostra Terra!

Il "Barroccio di trionfo della Mater"

Abbiamo collocato il "Birroccio di Trionfo della Mater" nel nostro piccolo Santuario della Casa Sede, affinché continuamente ci ricordi di restare in "movimento", riempiendolo di apporti al Capitale di Grazie, verso la celebrazione dei 100 anni dell’Alleanza d’Amore, e con la grande speranza di continuare conquistando il nostro futuro Santuario.

Il Birroccio di Trionfo durante la Conferenza in ogni momento era ammirato e confrontato, la gente era impressionata con il nostro simbolo. Quando avremo il Santuario rimarrà nel Santuario. Questo "Barroccio" semplice e colorito, come ci diceva P. Rafael non solo porta gli apporti al Capitale di Grazie della nostra Famiglia, bensì ha aperto strada in Schoenstatt Internazionale, perché tutto il mondo s’avvicinava a noi. Questo Barroccio e l’Università ha destato le aspettative di tutta la gente!

Il Rifugio di pace.

Inoltre nel nostro Santuario Domestico: il Rifugio di pace, abbiamo messo le intenzioni delle persone con cui abbiamo condiviso la grand’esperienza. Nel mio caso particolare, mi è toccato un bottone automatico di colore verde che ho messo sotto l’Immagine della M. T. A. Nientemeno che di P.Heinrich Walter!

Per tutti coloro dell’equipe mando il nostro affetto e gratitudine.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 24.03.2009