Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-03-13

Dal Rio Grande fino alla Terra del Fuoco, l’America sarà tua

Un Incontro di fratelli con Dio e la Natura: il pellegrinaggio al Cristo Redentore delle Ande

 

Wallfahrt zum Cristo Redentor auf 3800 m Höhe in den Anden, am vergangenen 15. März: Vaterunser

Peregrinación al Cristo Redentor, a 3800 m de altura, el 15 de marzo: en torno al Cristo rezando el Padre Nuestro

Pilgrimage to the statue of Christ the Redeemer, March 15: praying the “Our Father”

Wallfahrt zum Cristo Redentor auf 3800 m Höhe in den Anden, am vergangenen 15. März: Vaterunser

 

Madrugadores aus Los Pinos

Madrugadores de Los Pinos

Dawnbreakers from Los Pinos

Madrugadores aus Los Pinos

 
Gedenktafel für Johannes Paul II und seine Friedensintervention  

Placa en Homenaje a Juan Pablo II

Memorial plaque

Gedenktafel für Johannes Paul II und seine Friedensintervention

 
Der Cristo Redentor  

El Cristo Redentor

Christ the Redeemer

Der Cristo Redentor

 
Pfr. Nicolás Matic  

Padre Nicolas Matic

Fr. Nicolás Matic

Pfr. Nicolás Matic

 
Während der Messe  

Durante la Misa

During the Holy Mass

Während der Messe

Fotos: Rodrigo Carvalho © 2009

Álbum de fotos – photo album – Fotoalbum

 
 

CILE . Ogni anno, la terza domenica di marzo, cileni e argentini del Movimento di Schoenstatt cominciano il loro pellegrinaggio partendo dai due lati della Cordigliera – da Mendoza in Argentina e da Santiago in Cile – per incontrarsi al Cristo Redentore, la statua maestosa tra i due paesi a 3800 m. di altezza E così anche quest’anno si è organizzato il pellegrinaggio per la domenica 15 marzo.

Un gruppo di Mattinieri del Santuario "I Pini" racconta la loro esperienza in questo pellegrinaggio unico.

Un piccolo gruppo di Mattinieri del Santuario "I Pini" ha voluto partecipare all’Incontro annuale per pregare per la pace dei nostri paesi Cile e Argentina. Il mattino presto, quando cominciava ad albeggiare, abbiamo intrapreso il nostro viaggio verso le Ande e al contempo un gruppo più numeroso partiva da Santiago

Il viaggio in automobile è stato molto comodo per i 5 viaggiatori, provenienti dal Santuario "I Pini". La prima fermata si è fatta ai piedi della Cordigliera e da lì fino alla dogana cilena, che ci ha sbrigato rapidamente. Da lì abbiamo attraversato il tunnel della frontiera. Alla barriera argentina nel settore di Las Cuevas abbiamo ritardato la salita al Cristo, perché abbiamo dovuto ritornare ad aspettare la comitiva che veniva da Santiago. Passata questa barriera abbiamo potuto salire al Cristo Redentore, che si trova a 3800 m. di altezza. Molti turisti e ciclisti salivano con noi. La Gioventù Maschile di Mendoza, aveva organizzato una camminata e ascesa per incontrarsi nel Cristo con i rappresentanti dell’Argentina e del Cile in questo pellegrinaggio per la pace per i nostri paesi e per il mondo.

L’ora stabilita era le 11, ora cilena.. Dopo aver superato tutti gli scogli del passo della frontiera cilena, siamo arrivati: eravamo più di 35 cileni. A poco a poco ci ha raggiunto la delegazione di Mendoza con 30 giovani che con i loro canti, le loro bandiere e i loro salti ci incoraggiavano a seguirli. Eravamo circa 100 persone che ci siamo uniti per pregare, molti con le bandiere al vento e molto coperti per il forte vento che soffiava.

L’America sarà tua e arderà nell’amore di Dio mediante l’Alleanza d’Amore….

Il 10 dicembre 2008 si erano compiuti 30 anni, da quando Giovanni Paolo II era stato il mediatore della pace per i nostri popoli. Quello stesso anno il 1978 si era incoronata l’Immagine della Mater posta ai piedi di questo Cristo. Da quella data si va tutti gli anni in pellegrinaggio fino a questo luogo, per rinnovare l’incoronazione e la pace dei nostri popoli.

Mario Hiriart ha una grand’importanza, poiché lui è stato il gran precursore dell’unità dei popoli latinoamericani. Quest’esempio deve essere la nostra consegna e missione, perciò ricordiamo in ogni pellegrinaggio al Cristo, la missione di Mario Hiriart e l’impegno per i tempi futuri: "L’America sarà nei nuovi tempi, una fiaccola di Maria la nostra Regina". "Dal Rio Grande fino alla Terra del Fuoco l’America sarà tua e arderà nell’amore di Dio mediante l’Alleanza d’Amore…..

…Sulle Ande costruiremo un Santuario come simbolo dell’unione dei nostri paesi e dei nostri cuori".

In circolo intorno al Cristo Redentore

Concluso il rinnovamento dell’incoronazione, ci siamo presi per mano, formando un gran circolo intorno al Cristo e pregando il Padre Buono e Maria Santissima. Poi abbiamo cominciato la discesa fino al settore di Las Cuevas, dove abbiamo assistito in una Cappella alla Messa, celebrata da P.Nicolas Matic, che ci aveva accompagnato nel pellegrinaggio

Terminata la Messa ci siamo recati ad una dipendenza della gendarmeria, che i nostri amici argentini erano riusciti ad avere per poter condividere il pranzo e le delizie dei nostri popoli. Frutta, palte, vino, cotolette alla milanese e naturalmente la cordiale ed amena convivenza. Ci si è messi d’accordo per la sfida del prossimo anno che tratta di motivare i giovani dei nostri paesi a partecipare a quest’Incontro nel marzo 2010. Dio voglia che possiamo essere di più e più famiglie e persone che ci uniamo in preghiera ai piedi del Cristo Redentore sulla maestosa Cordigliera delle Ande.

Siamo arrivati di ritorno al Santuario "I Pini", quando già era sera, con il cuore colmo dell’esperienza vissuta, dell’entusiasmo dei giovani e con la fiducia di dare il meglio di noi, affinché sempre regni la pace nei nostri paesi.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 24.03.2009