Nachrichten - News - Noticias
 published: 2009-02-27

Nazareth del Padre e Sion del Padre: Santuari del Padre

Festa di Sion 2009: 15º anniversario del Santuario dei Padri di Schoenstatt in Argentina

 

Sionsfest 2009 – wetterbedingt gefeiert in der Gott-Vater-Kirche

Fiesta de Sión 2009 – celebrada en la Iglesia de Dios Padre, debido a la lluvia

Sion Feast 2009 – celebrated in the Church of God the Father, due to the rain

Sionsfest 2009 – wetterbedingt gefeiert in der Gott-Vater-Kirche

 

Chor der Schönstattjugend aus La Plata, verstärkt durch die beiden Seminaristen

Coro de la Juventud de La Plata, con los seminaristas

Choir of the Schoenstatt Youth of La Plata, with the seminarians

Chor der Schönstattjugend aus La Plata, verstärkt durch die beiden Seminaristen

 
Die Gott-Vater-Kirche war gut gefüllt  

La Iglesia de Dios Padre se llenó de gente...

The Church of God the Father filled with people

Die Gott-Vater-Kirche war gut gefüllt

 
Einzug der Schönstatt-Patres  

Entrada de los Padres de Schoenstatt

Entrance procession

Einzug der Schönstatt-Patres

 
P. Juan Pablo Catoggio bei der Predigt  

P. Juan Pablo Catoggio durante la prédica

Fr. Juan Pablo Catoggio during the sermon

P. Juan Pablo Catoggio bei der Predigt

 
Fürbitten: Tita and Lázaro Rodríguez  

Peticiones: Tita y Lázaro Rodríguez

Petitions: Tita and Lázaro Rodríguez

Fürbitten: Tita and Lázaro Rodríguez

 
Die beiden Patres aus Nigeria

Los dos Padres de Nigeria

The two Fathers from Nigeria

Die beiden Patres aus Nigeria

 

Familientreffen…

 

Encuentro familiar

Family get-together

Familientreffen…

Fotos Crivelli  © 2009

Álbum de fotos – photo album – Fotoalbum

 

 

 

ARGENTINA, mca. All’alba della domenica del 2 febbraio pioveva torrenzialmente, come aveva annunciato il pronostico meteorologico durante tutta la settimana. In realtà il tempo prometteva una giornata pessima e perfino c’erano previsioni di grandi temporali. Ma ciononostante come si era anticipato nell’invito, la festa del Santuario di Sion, che quel giorno celebrava i suoi 15 anni di vita, non si è sospesa e la quantità di gente è stata enorme .

La Santa Messa si è celebrata, a causa della pioggia, nella Chiesa di Dio Padre, che l’ora dell’inizio, un poco più tardi del solito circa alle 11,30, era strapiena di fedeli. È che, come sempre, man mano che la gente arriva vuole salutare i Padri e scambiare alcune parole con loro.

Era emozionante vedere la gran quantità di Padri della regione concelebrando insieme al Superiore regionale, Padre Juan Pablo Catoggio, due Padri venuti specialmente dalla Nigeria – P. Reginald e P. Kinsley -, due diaconi che il 2 maggio prossimo si ordineranno – Facundo Bernabei e Federico Piedrabuena – e vari seminaristi che partecipavano alla Giornata annuale dei Padri che si tiene nel mese di febbraio a Sion. Era presente anche P. Ludovico Tedeschi, in rappresentanza della filiale dei Padri in Italia.

Dono e compito per la Famiglia di Schoenstatt argentina.

Il coro composto da giovani di La Plata, con la straordinaria direzione di due "esimi musicisti" entrambi seminaristi, Manuel Lopez Naòn, argentino, e Santiago Cacavelos, paraguaiano, hanno reso dilettevole con i loro canti tutta la celebrazione. Inoltre I due Padri nigeriani hanno voluto regalare a tutti i presenti , come regalo specialissimo, un canto in onore alla Mater con le loro voci tanto armoniose e piene di forza.

La Santa Messa è stata più che familiare, con un’omelia straordinaria di P. Juan Pablo Catoggio, che come sempre ha fatto un ripasso degli eventi più importanti trascorsi durante l’anno scorso e al contempo "ha impartito compiti" per il futuro. Naturalmente si è riferito alla Conferenza 2014 trasformando la corrente nata dalla gran riunione come dono e compito per la Famiglia di Schoenstatt argentina: "All’inizio di questo mese si sono riuniti a Schoenstatt circa 90 delegati di 32 paesi per scambiare idee e progettare il 2014. Hanno iniziato da questa domanda: Che cosa vuole Dio regalare alla Chiesa e al mondo mediante Schoenstatt? Oggi e nel futuro, non solo100 anni fa?.

Vorrei esaminare questa domanda più concretamente:

  • Che cosa ti regala Dio per mezzo di Schoenstatt?
  • E che cosa gli regali tu a Schoenstatt?
  • E che cosa vuole regalare Dio alla nostra Patria mediante Schoenstatt e per mezzo tuo in quest’ora?

Tralascio le due prime domande, e rifletteremo sulla terza, poiché così come direbbe San Paolo. "lasciando il passato, e lanciandoci avanti " (Fl 3), possiamo celebrare 100 anni di Schoenstatt, non "scrivendo" la storia passata, bensì "facendo" la storia del domani", ha concluso.

"Eccomi qui, Signore, mandami a compiere il mio impegno!"

E in questo senso, come naturalmente non poteva mancare, si è riferito al grand’assente di quest’anno: P. Schaefer, spentosi qualche mese fa, e al suo grand’ideale di vita, che deve echeggiare ed accendersi nel cuore di tutti noi: "Eccomi qui, Signore, mandami a compiere il mio compito!"

È stata una celebrazione diversa, poiché per la prima volta non si è tenuta nel Santuario di Sion, ma non per questo ha perduto la sua attrazione e l’atmosfera abituale della Famiglia intorno al Padre e ai Padri. "Celebriamo i 15 anni del nostro Santuario di Sion. La Provvidenza questa volta ci ha "fatto correre" per la pioggia alla Chiesa di Dio Padre: i nostri Santuari sono intimamente uniti, e ciascuno a suo modo, ma necessariamente insieme, sono "Santuari del Padre", Nazareth del Padre e Sion del Padre", così ha saputo interpretare P. Juan Pablo Catoggio la situazione nella sua omelia.

Preparati e rafforzati spiritualmente

Alla fine della Santa Messa, dopo i saluti tra i presenti e i Padri, e dopo aver ricevuto l’opuscoletto abituale di Sion insieme con un santino con la preghiera per le vocazioni, un buon numero di gente si è trasferita alla Casa di Giuseppe Engling, della GM, a Sion per il pranzo familiare. Un vero momento di distensione, chiacchiere, scambio di idee, risate, incontri, tanto necessari in tutta la Famiglia, soprattutto quando si viene da città lontane, come Mar del Plata e Parana

Per fortuna a quell’ora già aveva smesso di piovere torrenzialmente e si è potuto godere di un incontro familiare all’aria aperta, nonostante ci siano stati momenti in cui piovigginava e tutti hanno dovuto ripararsi sotto la tettoia della galleria della Casa.

Dell’organizzazione della mensa si era occupata la Federazione di La Plata, che ha realizzato un lavoro efficientissimo, con gran responsabilità.

La Benedizione Eucaristica, con cui tutti gli anni culmina questa festa, si è tenuta nella Casa Giuseppe Engling davanti all’Ausiliare del Vicariato Centro, che aveva presieduto la Santa Messa. Dopo la benedizione finale impartita dai due diaconi, tutti si sono ritirati felici alle loro case, con la sensazione di sempre di avere sperimentato tutti insieme un momento di cielo, preparati e rafforzati spiritualmente per cominciare le attività dell’anno del Movimento dopo i mesi d’estate.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2009 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 03.03.2009