Nachrichten - News - Noticias
 published: 2008-10-28

Una dimostrazione d’affetto e vicinanza.

Il Rosario nella Piazza delle Americhe a Asunción

 

Rosenkranz auf der Plaza de las Am éricas in Asunción

Rosario en la Plaza de las Américas, Asunción

Rosary at the Plaza de las Américas, Asunción

Rosenkranz auf der Plaza de las Am éricas in Asunción

 

Nach anfänglicher Scheu waren die Kinder ganz dabei

Los niños participaron activamente

The children particiapted actively

Nach anfänglicher Scheu waren die Kinder ganz dabei

 
Eine Zeit der Gnade  

Un momento de gracias...

A moment of grace

Eine Zeit der Gnade

 
So viel Freude...  

Todos felices...

So much happiness...

So viel Freude...

 
Und dann noch Plätzchen und Saft für alle!  

Merienda

Coffee time

Und dann noch Plätzchen und Saft für alle!

 
Wir sind Gott nicht zu klein, nicht zu arm...  

Somos pobres... ¡pero Dios nos quiere!

We are poor... but God loves us!

Wir sind Gott nicht zu klein, nicht zu arm...

Fotos: Codas © 2008

 
 

PARAGUAY, Carmen Codas. È stato un rosario molto emozionante che otto signore – protagoniste del Rosario Illuminato – hanno vissuto i giorni prima del 18 ottobre: un Rosario nella Piazza delle Americhe, un Rosario veramente vivente, pregato con i bambini che tracorrono il giorno lì chiedendo l’elemosina.

Alle 16 del 10 ottobre madri di un gruppo Semi di Maria e Rosario di Maria ci siamo riunite per recitarlo, portando il nostro Rosario gigante, regalo di una madre per i nostri Rosari comunitari, la nostra bandiera paraguaiana e soprattutto molto desiderio di condividere con quei bambini, offrendo loro un po’ di affetto di cui tanto hanno bisogno e ascoltando le loro necessità.

Abbiamo cominciato invitando i bambini, che come sempre stavano chiedendo qualcosa ai passanti o alle automobili che si fermavano in quell’angolo della strada, e anche le madri che erano nella piazza vendendo qualsiasi cosa. Si è unita anche una coppia giovane che passava per di là

Bigliettini di ricordo per coloro che pregavano.

Al principio è stato un po’ difficile, perché avevano vergogna. Chiedevano spiegazioni di come si recitava un rosario e abbiamo spiegato loro che noi lo facciamo in una forma molto partecipativa, dove ciascuno recita la sua Ave Maria e gli altri gli rispondono. Alcuni hanno detto che avevano vergogna, ma li abbiamo assicurati che anche noi sentivamo vergogna, ma lo facevamo lo stesso per pregare per loro.

E così abbiamo cominciato, dopo che loro stessi ci hanno aiutato a collocare il Rosario nel prato con un biglietto di ricordo per ciascuno che pregava e con la Madonna Pellegrina presiedendo e guardando tutto quello che facevamo, e la nostra bandiera paraguaiana al fondo.

È stato realmente meraviglioso, e spesso la nostra emozione ci "tradiva" al vedere ed ascoltare i bambini pregare tremando e qualcuna delle mamme del nostro gruppo che li abbracciava per seguire pregando. Altri bambini ci trasmettevano la loro gioia e forza al volere essere loro quelli che sempre pregavano e che sapevano tutte le preghiere a memoria. Così alla fine abbiamo recitato l’ultimo mistero chiedendo specialmente per ciascuno di loro, per i loro problemi, per l’intendenza, con cui hanno molte difficoltà e che non li aiuta ecc.

Poi si siamo consacrati a Maria e le abbiamo chiesto la sua benedizione per ciascuno di noi.

Godendo di una squisita merenda

Dopo il Rosario abbiamo condiviso una merenda con prosciutto cracker e sugo di frutta, scattando molte fotografie insieme e con il proposito di pregare ogni mese nuovamente tutti assieme. Il prossimo appuntamento è per il 29 di novembre (ultimo sabato del mese) e speriamo continuare facendolo, e che altre persone lo facciano in altre piazze di Asunción

Alla fine dell’incontro ci siamo riunite noi 8 mamme a considerare la giornata e realmente eravamo molto più contente di quanto avremmo mai immaginato e con molti progetti per la prossima giornata, tenendo presente le necessità dei bambini, soprattutto quelle che avevano manifestato.

Che la Madre e suo Figlio amato ci permettano godere un’altra giornata come questa e sentirci così strumenti nelle sue mani!.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2008 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 31.10.2008