Leben Pur - Pure life - Pura Vida
 published: 2008-05-02

Non temere, non sei sola

La visita dell’Ausiliare nel momento, in cui più era necessaria

 
Sie ist der große Missionar, sie wird Wunder wirken. Ich habe es erlebt...

Ella es la gran misionera, ella obrará milagros. Es cierto...

She is the great missionary, she will work miracles. She does…

Sie ist der große Missionar, sie wird Wunder wirken. Ich habe es erlebt...

Foto: POS Fischer © 2008

 

PURA VITA, Susanna Blanco Chavero. Graziella Vásquez è missionaria della Campagna del Rosario, è disabile e vive con sua madre, già anziana e che appena può vedere. Poco tempo fa ha passato un giorno terribile: la sua automobile non funzionava, il telefono era muto, perciò senza nessun contatto con il mondo esteriore e impossibilitata a muoversi. Ma proprio quel giorno qualcuno aveva avuto l’ispirazione di portare l’Ausiliare a casa di Graziella – o meglio: ELLA, la Gran Missionaria, aveva illuminato una persona, affinché la portasse dove Ella voleva andare!!!

Graziella Vasquez dopo la visita scrive:

Carissima Madre Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt,

che gioia quando ho ricevuto la tua visita, mi hai dato un nuovo impulso di grazie. Ho potuto approfondire un po’ di più l’Alleanza d’Amore suggellata con Te e il mistero di Schoenstatt.

Tutto è successo quel giorno che a causa della mia menomazione non potevo comunicarmi con nessuno e nessuno poteva aiutarmi. In quel momento ti ho visto arrivare portata da una persona che Tu hai utilizzato come strumento, affinché io ricevessi la grazia di conoscere meglio la spiritualità schoenstattiana, lasciata in eredità da P. Kentenich come via del cielo.

Tutto si è risolto "miracolosamente"

Non erano state semplici parole, bensì far sì che mi sentissi veramente "famiglia del Padre" sotto la protezione della Madonna e la testimonianza di tutti quelli che hanno pensato in me, trasformando in realtà la richiesta di P. Kentenich: "nuotiamo tutti nello stesso oceano"

Tutto si è risolto "miracolosamente" a passo a passo, lasciando spazio al nostro ideale che sono i vincoli interiori senza cui sarebbe impossibile raggiungere la nostra identificazione e compiere la nostra missione.

La mia gratitudine, Madre, per le tue grazie e per farmi sperimentare una volta di più: "Non temere, non sei sola!"

Benedici tutti e specialmente mio nipote che ha salvato la sua vita e può ritornare a camminare. Accompagna mia madre con il poco di vista che le resta.

Che dal tuo Santuario di Sant’Isidro continui sorgendo e scorrendo una corrente di grazie per tutti, e che tanto sperimentiamo quello che abbiamo suggellato nella nostra Alleanza d’Amore.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 



 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2008 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 06.05.2008