Nachrichten - News - Noticias
 published: 2008-04-29

Questo Rosario è come trascorrere alcuni momenti accanto alla Madre nel Santuario Originale

Incontri intorno al Santuario Originale

 
26. April, nach dem Rosenkranz im Urheiligtum: das Blatt mit den Bitten aus aller Welt und mit den Veranstaltungen und Ereignissen am Urheiligtum und den Heiligtümern der Welt, wird in den Krug gelegt

26 de abril, rosario en el Santuario Original: el capitalario con los pedidos desde todo el mundo, y con  los eventos en torno de los Santuarios, se pone en la tinaja

April 26, Rosary in the Original Shrine: the sheet of paper with the petitions from all over the world, and with the activities around the Shrines, is placed in the jar

26. April, nach dem Rosenkranz im Urheiligtum: das Blatt mit den Bitten aus aller Welt und mit den Veranstaltungen und Ereignissen am Urheiligtum und den Heiligtümern der Welt, wird in den Krug gelegt

 

Kinder spielen “im Schatten des Urheiligtum”

Niños jugando “a la sombra del Santuario Original”

Children playing “in the shadow of the shrine”

Kinder spielen “im Schatten des Urheiligtum”

 
Samstags-Rosenkranz  

Rosario del sábado

Saturday rosary

Samstags-Rosenkranz

 
Pilger aus Chile, die den Rosenkranz beteten  

Peregrinos de Chile, protagonistas del rosario

Pilgrims from Chile who were present for the rosary

Pilger aus Chile, die den Rosenkranz beteten

 
Cecilia und Javier Elizalde aus Salta, Argentinien  

Cecilia y Javier Elizalde, de Salta, Argentina

Cecilia and Javier Elizalde, from Salta, Argentina

Cecilia und Javier Elizalde aus Salta, Argentinien

Fotos: POS Fischer © 2008

 
 

SCHOENSTATT. "Infinite grazie per aiutarmi a stringere un vincolo tanto profondo con il Santuario Originale", scrive Ernesto Cortés, di Concepción , Cile, il 28 aprile dopo aver visto in Internet il video del Rosario del 26 aprile nel Santuario Originale. Ernesto era stato presente quel giorno, con altri cileni in visita a Schoenstatt, uno dei quali lavora nella stessa Università dove lui lavora a Concepción…. ma avevano dovuto viaggiare…. fino a Schoenstatt per conoscersi!!!!

Quel giorno, un pomeriggio di splendido sole, i cileni hanno goduto del tour abituale di Schoenstatt in castigliano, mentre alcuni bambini giocavano nel parco accanto al Santuario Originale. Al contempo la madre e la sorella di Monica Aguilar Suzán – che per motivi di salute si fermava a Schoenstatt per vari mesi – partivano per il Messico, dopo aver visitato la figlia e la sorella durante alcuni giorni. Era per loro la prima visita a Schoenstatt, da cui sono partite con un mucchio di meravigliose impressioni – oltre a quella del libro "Eroi del fuoco" sulla fondazione di Schoenstatt! Nella casa Marienland si teneva una Giornata delle professioniste pensionate, e si terminava la Giornata delle responsabili dei Santuari di Schoenstatt in Germania e quella della centrale del Movimento di Schoenstatt nel paese. Nella Casa Sonnenau c’era un gruppo di famiglie di una parrocchia di Siegburg, diocesi di Colonia, e un gruppo di scout, e nella Casa Marienau si era concluso il giorno prima la Giornata delle donne cattoliche che lavorano nella pastorale delle forze armate degli Stati Uniti in Europa. Il sabato è arrivato un pellegrinaggio da Valais, Svizzera, accompagnato da Suor Joseline e da P. Christoph Horn.

Uniti con tutto il mondo

I pellegrini dal Cile sono arrivati alle 17, 30 per partecipare al Rosario, in cui – com’è solito – si è pregato per tutte le attività che si tenevano quel giorno intorno al Santuario Originale, ai Santuari e alle Edicole di tutto il mondo – tra le altre la Giornata d’inizio della Campagna del Rosario a Ciudad del Este, Paraguay, la Giornata per gli incaricati di amministrazione dei Centri di Schoenstatt in Germania, l’apertura del mese di Maria in Burundi. Che grata sorpresa pregare nel Santuario Originale per il giubileo dei 25 anni di "Maria Aiuta" a Concepción, con quattro pellegrini oriundi di quella città!

Si è chiesto, come sempre, anche per tutte le intenzioni inviate via e-mail, attraverso l’Ufficio Stampa, al Santuario Originale, tra cui si è supplicato specialmente per un ragazzo tedesco di 14 anni, scomparso da vari giorni da un Centro d’accoglienza per bambini. Dopo appena 24 ore è giunta la bella notizia: il ragazzo era ritornato sano e salvo, grazie alla solidarietà di un automobilista che l’aveva riconosciuto e l’aveva portato al commissariato.

Mentre i pellegrini del Cile pregavano il rosario, è entrata al Santuario una donna con un uomo giovane, che si sono diretti ad un banco dove il giovane ha scritto qualcosa su un biglietto, che ha poi depositato nella giara, e dopo aver recitato alcune Ave Maria silenziosamente si sono ritirati…accompagnati dalle preghiere di tutti.

Quel Rosario è come trascorrere alcuni momenti accanto alla MTA nel Santuario Originale", ha commentato uno dei cileni, "vedere quelli che Lei vede, aiutarla ad accoglierli. Che regalo, che onore".

La domenica, sono arrivati a Schoenstatt Cecilia e Javier Elizalde, da Salta Argentina, dopo un pellegrinaggio alla Terra Santa. Era la loro prima visita a Schoenstatt, dove hanno vissuto un incontro molto profondo con la Madre nel Santuario Originale. Il martedì hanno continuato il loro pellegrinaggio verso Roma…

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 


 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2008 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 02.05.2008