Nachrichten - News - Noticias
 published: 2008-01-22

Il cuore della nascente Famiglia di Schoenstatt in Croazia

Monsignor Iván Sêsô, direttore della famiglia di Schoenstatt croata si è spento improvvisamente

 

Mons. Ivan Seso, Leiter der Schönstatt-Bewegung in Kroatien, verstarb am 20. Januar 2008

 

Mons. Ivan Seso, director del Movimiento de Schoenstatt en Croacia, falleció el 20 de enero de 2008

Mons. Ivan Seso, director of the Schoenstatt Movement in Croatia, died January 20, 2008

Mons. Ivan Seso, Leiter der Schönstatt-Bewegung in Kroatien, verstarb am 20. Januar 2008

 

Bildstock am Ort des zukünftigen Heiligtums

Ermita en el lugar del futuro Santuario

Wayside shrine at the place of the future shrine

Bildstock am Ort des zukünftigen Heiligtums

 
Er war das Herz Schönstatts in Kroatien  

Fue el corazón de Schoenstatt en Croacia

He was the Heart of Schoenstatt in Croatia

Er war das Herz Schönstatts in Kroatien

 
Begegnung mit Papst Johannes Paul II  

Encuentro con Juan Pablo II

Encounter with John Paul II

Begegnung mit Papst Johannes Paul II

 
Bei einer heiligen Messe in Slavonski Brod  

En una Misa en Slavonski Brod

During a Holy Mass in Slavonski Brod

Bei einer heiligen Messe in Slavonski Brod

Fotos © Sr. Ramona Schneider

 
 

CROAZIA, Hedwig Weinzierl. La Famiglia di Schoenstatt croata si prepara spiritualmente e materialmente per la costruzione del suo primo Santuario. Come un fulmine a cielo sereno e quasi con la stessa rapidità, si è diffusa la mattina di domenica 20 gennaio, in Croazia ed oltre le sue frontiere, l’improvvisa morte del suo direttore Monsignor Iván Sêsô di appena 68 anni, per un infarto cardiaco. Il pomeriggio avrebbe dovuto celebrare la Messa d’Alleanza nella Chiesa della Sacra Famiglia a Slavonski Brod, dove c’è l’altare del Santuario. E invece la Famiglia di Schoenstatt locale ha offerto la Messa per lui. Il 21 gennaio si è vegliato e il 22 si è tenuto il funerale. Nelle ambedue occasioni ha assistito una moltitudine di gente.

Come si può descrivere questo sacerdote, conosciuto e caro al popolo e al clero di tutta la Croazia, e che si era dedicato completamente a Schoenstatt? Era molto intelligente e al contempo molto modesto. Ha accompagnato spiritualmente molta gente di tutte le classi sociali. Poco tempo fa gli era stato chiesto, quante persone aveva confessato nella sua vita. Quasi giornalmente lo cercavano per confessarsi.. Era membro e consigliere di molte comunità. Quasi giornalmente lo chiamavano infermi, disperati, confusi. Lo conoscevano tutti i vescovi e tutti i mendicanti, e lui conosceva molta gente, cui custodiva nel suo cuore. Menzionava sempre durante la Messa quotidiana, alcune persone per cui voleva pregare specialmente. Era un buon pastore.

L’Alleanza d’Amore: sì, come no?

Morisignor Moris Iván Sêsô è nato il 17 novembre 1939 a Osiyek. Aveva dieci fratelli. Ha studiato teologia a Dakovo. Dopo l’ordinazione sacerdotale è stato aiutante sacerdote in molte parrocchie e poi durante 7 anni è stato parroco a Ivankovo. Ha studiato a Roma i Movimenti della Chiesa Dopo il suo ritorno è stato durante 20 anni direttore spirituale nel seminario di Dakovo, ed era un padre e una madre per gli studenti, ed a molti li ha seguiti accompagnandoli anche dopo aver terminato gli studi. È stato dieci anni direttore della "Casa di Maria" a Slavonski Brod, dove si è spento improvvisamente il 19 gennaio scorso.

Nel 1989 ha visitato Schoenstatt per la prima volta. Dopo una conferenza di P. Grill sull’Alleanza d’Amore, ha voluto iscriversi subito per suggellarla e si è regalato alla Madre il 20 luglio 1989 nel Santuario della Casa Mariengart. È diventato il cuore della nascente Famiglia di Schoenstatt croata ed ha accompagnato spiritualmente individui e comunità schoenstattiane. Con la sua conoscenza speciale della lingua tedesca ha tradotto conferenze, esercizi spirituali....Il suo sorriso, che mai spariva dal suo viso, era veramente una sua caratteristica. Non sappiamo, naturalmente, qual era il suo ideale personale. Ma realmente potrebbe essere lo stesso di Giuseppe Engling: "Tutto per tutti, come intera proprietà della Madre di Dio".

Il cammino verso il primo Santuario croata..

il suo gran sogno era il Santuario in Croazia.. Ora il sogno si è trasformato in una viva pietra fondamentale. La Famiglia di Schoenstatt è costernata per la sua scomparsa, e proprio ora che si deve organizzare la costruzione del Santuario. Ma già ci sono voci che dicono, così come dopo la morte di P. Kentenich, lui potrà aiutarci dal cielo, ora almeno ha tempo per ciascuno.

Carissimo Monsignor Iván! La famiglia di Schoenstatt croata la ringrazia per il suo instancabile impegno, e prega per Lei e per tutti coloro che piangono la sua improvvisa scomparsa. Le promettiamo che lavoreremo ancora più uniti e con vero entusiasmo per il nostro grand’obiettivo.

Il primo Santuario croata si costruirà a Mala Subotica, vicino a Cakovec, nella diocesi di Varzdin, nel nord ovest della Croazia. La pietra fondamentale si collocherà il 14 giugno 2008, e l’inaugurazione sarà il giorno della festa di Maria Regina, il 22 agosto 2009. Vari gruppi hanno ripreso il loro lavoro di preparazione. I gruppi o le persone individuali possono incaricarsi dei simboli, le immagini, il quadro, gli elementi liturgici e tutta l’attrezzatura del Santuario, per elaborarlo spiritualmente e materialmente.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 

 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2008 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 29.01.2008