Nachrichten - News - Noticias
 published: 2007-10-23

Che uniscano le loro voci ed arrivino al sole

Un milione di bambini hanno recitato il rosario…a Valencia, Lübeck, Oberkirch, La Paz, Presidente Franco, Monterrey

 

Un millón de niños rezan en rosario, el 18 de octubre...en Valencia, España

One million children praying the rosary on October 18… in Valencia, Spain

Eine Million Kinder beten den Rosenkranz am 18. Oktober ... in Valencia, Spanien

 

La Paz, Bolivia

La Paz, Bolivia

La Paz, Bolivia

 
 

Valencia, España

Valencia, Spain

Valencia, Spanien

 
 

En las orillas del Rio Frio, al oeste de San Antonio, Estados Unidos

At the shores of Rio Frio, west of San Antonio, USA

Am Ufer des Rio Frio westlich von San Antonio, USA

 
 

En Oberkirch, Alemania

In Oberkirch, Germany

In Oberkirch, Deutschland

 

En Presidente Franco, Paraguay

In Presidente Franco, Paraguay

In Presidente Franco, Paraguay

Fotos: Loetz, Blumers, Schw. Ilsa © 2007-10-23

Álbum de fotos – photo album – Fotoalbum

 
   

INTERNAZIONALE. "Che cantino i bambini, che alzino la voce, che facciano ascoltare al mondo, che uniscano le loro voci ed arrivino al sole, in loro c’è la verità. Che cantino i bambini che vivono in pace, che cantino per quelli che soffrono, che non canteranno perché la loro voce si è spenta…". La canzone di Giuseppe Luigi Perales è rimasta impressa nella mente di quelli che hanno accompagnato alcuni dei bambini che il 18 ottobre hanno recitato il rosario alle 9 del mattino, ed ancora di più affascinati ad ammirare le foto che arrivano incessantemente da tutti gli angoli del mondo… Che preghino i bambini, che alzino la voce, che facciano ascoltare al mondo: bambini tedeschi in un asilo, bambini polacchi, boliviani, slovacchi, spagnoli hanno pregato il rosario per la pace la mattina del 18 ottobre alle 9. Che cantino i bambini che vivono in pace , che cantino per quelli che soffrono che non canteranno perché la loro voce si è spenta.

I bambini di diverse scuole cattoliche di La Paz, Bolivia, (Don Bosco, Scuola pubblica "Max Paredes", Sant’Ignazio, La Salle, Scuola "Orizzonti", Saint Andrew’s, Ave Maria e altre) hanno pregato "un rosario con fervore" e senza nessuna proibizione….le voci di molti bambini, unite alle voci di tanti e tanti bambini in lungo e in largo di tutto il pianeta, unite nel clamore per la pace e l’unità per tutti senza eccezione, saranno arrivate certamente al cielo, racconta Lizze Loetz dalla Bolivia. Le bambine della scuola "Orizzonti" dell’Opus Dei a La Paz che avevano fatto il loro proprio rosario come lavoro manuale nel mese del rosario, erano contentissime quando hanno saputo che lo potevano usare unendosi ai bambini del mondo per il 18. P. Alessandro ha benedetto tutti i rosari, ognuno con il tocco creativo posto da ciascuna. Ha spiegato loro a chi era diretta una preghiera tanto bella e come dovevano pregarla: "Non come pappagalli", le ha ammonite" "A nostra Madre piace che parliamo con calma, che le parliamo delle nostre cose, le nostre preoccupazioni, come facciamo con le nostre madri terrene e naturalmente le piace che recitiamo il rosario lentamente con tranquillità senza distrarci, e meditando i passi della vita di Gesù". La giornata della preghiera del rosario è stato un giorno colmo di gioia e con molta partecipazione anche in quest’angolo del mondo, dove i bambini si sono rallegrati tanto di "aver fatto forza per un mondo unito e in pace".

Io canto perché la mia mamma sorrida

Hanno pregato durante le loro vacanze, durante una passeggiata o hanno pregato nelle scuole e negli asili….I bambini in una scuola della città "Presidente Franco" nell’Alto Paraná, Paraguay, hanno disegnato rosari con la colomba della pace. Nell’asilo a Oberkirch, Germania, Suor Lisa ha pregato con le più piccole, a Lübeck, Germania, dieci bambini di famiglie polacche hanno pregato insieme. Un gruppo di bambini ha pregato sotto un sole radiante sulle sponde del Fiume Frio in Texas, all’ovest di Sant’Antonio. A Valencia, Spagna, il rosario si è recitato nel tempio. "Abbiamo distribuito il materiale in 50 scuole tra pubbliche e private, crediamo che sia stato un vero successo", racconta una coppia.

Hanno pregato per la pace in Irak, in Terra Santa; in Pakistán, in Afganistán, nel Congo, in Burundi….per un mondo in pace.

"Io canto perché la mia mamma sorrida" dice la canzone di Giuseppe Luigi Perales. Io prego perché la mia mamma sorrida…Sicuramente ha sorriso la Madre di tutti i bambini di Dio.

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 

 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]
Impressum © 2007 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, all rights reserved, Mail: Editor /Webmaster
Last Update: 26.10.2007