Nachrichten - News - Noticias
 published: 2007-06-12

Ha partecipato alla preparazione di 500 immagini, che sono state benedette dal Santo Padre Giovanni Paolo II

L’anniversario dell’Edicola "Fonte di grazie" a Pigué, Argentina

 

Jahrestag des Bildstocks in Pigüé: die Auxiliar auf dem Weg zum Festplatz

Aniversario de la ermita de Pigüé: La Auxiliar llevada en auto hasta la ermita

Anniversary of the wayside shrine in Pigüé: the Auxiliary on her way to the wayside shrine

Jahrestag des Bildstocks in Pigüé: die Auxiliar auf dem Weg zum Festplatz

 

Bildstock in Pigüé

Ermita de Pigüé

Wayside shrine in Pigüé

Bildstock in Pigüé

 
Bei der Feier  

Durante la celebración

During the celebration

Bei der Feier

 
Festliche Messe zum Dank

Durante la Misa

During the Holy Mass

Festliche Messe zum Dank

 
Missionare aus Pigüé

Misioneros y misioneras

Missionaries from Pigüé

Missionare aus Pigüé

Fotos: Dora Coronel de Schwindt © 2007

 

 

 

ARGENTINA, Dora Coronel Schwindt. Il 1º maggio 2007 si è celebrato il 14º anniversario dell’Edicola "Fonte di grazie" a Pigué, archidiocesi di Bahia Blanca. È stata specialmente commovente la presenza di uno degli strumenti che hanno preparato le prime 500 immagini della Madonna Pellegrina, prima della visita del Santo Padre Giovanni Paolo II nel 1987, immagini che sono state fatte da carcerati delle carceri di Bahia Blanca.

La processione è partita dalla parrocchia fino all’Edicola. Il 20 aprile la famiglia Perez ha portato da Caruhé una delle tre nuove Ausiliari provenienti da Santa Maria, Brasile. L’immagine era stata trasportata nell’automobile della sigra. Marta Trech, che con Sara l’aveva adornata magnificamente, e appariva veramente degna della sua passeggera: la Regina Madre

Sono arrivati all’Edicola, accompagnati da P. Daniele Jany, i coniugi Fourneau e la signa Olavarria di Coronel Dorrego e quattro signore di Carhué tra canzoni e preghiere in un’atmosfera di fervore e seguiti da un buon numero di devoti alla Madre, ansiosi di confermare di nuovo la loro fiducia in Lei. P. Daniele ha presieduto già dall’Edicola la cerimonia che è cominciata con l’Alleanza d’Amore, rinnovamento dell’Alleanza d’Amore, incoronazioni di immagini della Madonna Pellegrina, la consacrazione di una nuova missionaria, ed infine il rinnovamento dell’impegno dei missionari.

P. Daniele ha parlato dell’importanza del Capitale di Grazie, ed anche di quello che si offre ogni anno per Paso Mayor con la consegna di un buono in cambio di un peso e un’Ave Maria. Si è bruciato il Capitale di Grazie e si è continuata la processione fino alla cappella di Nazareth, dove si è celebrata la Santa Messa, con la predica di P. Daniele intorno "all’uomo nuovo", di cui oggi ha bisogno la Chiesa per i difficili momenti in cui noi viviamo, dove le rivoluzioni non sono di armi, bensì di idee.

L"uomo nuovo" che il mondo moderno necessita.

Alla fine della celebrazione si è tenuta la conferenza "GIOVANNI POZZOBON, un discepolo e missionario di Gesù Cristo" una presentazione molto interessante, cui hanno assistito P. Daniele e la sigra. Eda Fourneau, che ha commentato la visita di P. Argemiro Ferraccioli in Argentina nel novembre 2006 e le sue conferenze nella Scuola Don Bosco a Bahia Blanca e a Paso Mayor. Tra mate e mate (un infuso di erba tradizionale argentino e paraguaiano) ha raccontato che quando P. Argemiro ha conosciuto Giovanni, i suoi discorsi gli erano parsi un po’ noiosi, ma quando è stato nominato postulatore della causa di canonizzazione di Giovanni ed ha cominciato a leggere quanto aveva fatto, ha cambiato parere; ora ne parla con tanta ammirazione che contagia tutti quelli che l’ascoltano. La sigra Eda ha spiegato come collaborare alla causa.

Tra i presenti si trovava il sig. Francesco Mayer, che ha partecipato nel 1987 a preparare le 500 immagini, mentre scontava una condanna nelle carceri di Bahia Blanca. Queste prime immagini della Madonna Pellegrina sono state benedette dal Santo Padre Giovanni Paolo II nella sua visita a Bahia Blanca nel 1987, e rappresentano i 500 anni dell’evangelizzazione in America e la sfida d’accettare la sfida verso la Nuova Evangelizzazione.

La sigra Morón di Carhuè, ha raccontato di un lavoro che hanno realizzato per invito del Movimento di Florencio Varela sulla conferenza Latinoamericana dei Vescovi che si è tenuta in Brasile con la presenza del Santo Padre Benedetto XVI. Tutto riguardante l’apostolato del missionario verso "l’uomo nuovo", di cui noi abbiamo tanto bisogno, poiché se parliamo di cambiamento, la prima cosa che dobbiamo cambiare è il nostro atteggiamento senza aspettare che gli altri lo cambino prima di noi. Inoltre hanno invitato a partecipare il 19 novembre al 50º anniversario della morte di P. Malbach, un uomo che nonostante sia passato silenziosamente tra noi, ha saputo farci conoscere ed amare P. Kentenich, Fondatore del Movimento.

La giornata è terminata con una cena, che ognuno si era portata in un paniere, e P. Daniele ha annunciato che il 4 luglio partirà per la Germania, dove va a continuare la sua missione di sacerdote. Speriamo che ritorni …

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]

Last Update: 28.06.2007 Mail: Editor /Webmaster
© 2007 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, hbre, All rights reserved, Impressum