Nachrichten - News - Noticias
 published: 2007-06-28

Un Santuario che è il centro di un Movimento

Primo Incontro Nazionale della pastorale dei Santuari di Schoenstatt in Brasile

 

Teilnehmer des ersten nationalen Treffens zur Heiligtumspastoral in Brasilien

Participantes del primer encuentro nacional de la Pastoral del Santuario in Brasil

Participants of the first Nacional Encounter of the Shrine Pastoral in Brazil

Teilnehmer des ersten nationalen Treffens zur Heiligtumspastoral in Brasilien

 

Konferenz

Conferencia

Conference

Konferenz

 
Kampagne der Pilgernden Gottesmutter und Heiligtum

La Campaña y el Santuario

The Campaign and the Shrine

Kampagne der Pilgernden Gottesmutter und Heiligtum

 
Heilige Messe im Heiligtum

Santa Misa en el Santuario

Holy Mass in the Shrine

Heilige Messe im Heiligtum

 
P. Alexandre Awi de Mello, P. Matheus Bernardes, Sr. Cacilda Becker

P. Alexandre Awi de Mello, P. Matheus Bernardes, Hna Cacilda Becker

Fr. Alexandre Awi de Mello, Fr. Matheus Bernardes, Sr. Cacilda Becker

P. Alexandre Awi de Mello, P. Matheus Bernardes, Sr. Cacilda Becker

Fotos: www.maeperegrina.com.br © 2007

 

 

 

BRASILE, Suor M. Nilza P. da Silva. Rappresentanti di tutti i Santuari di Schoenstatt in Brasile si sono riuniti dal 1º al 3 giugno a Jaraguá, San Paolo, per il primo Incontro Nazionale della pastorale dei Santuari. Il metodo usato durante l’Incontro è stato partire dalla realtà dei nostri Santuari per tentare comprendere quello che significa esattamente "pastorale del Santuario".

Dopo il cordiale benvenuto di P. Pietro Cabello, direttore Centrale nazionale dei consulenti, si è proiettato un video di tutti i Santuari di Schoenstatt in Brasile e che inoltre mostrava le attività svolte da ognuno di essi.

In seguito P. Alessandro Awi ha parlato dei "Santuari e la pastorale". Si sono messi in risalto vari elementi tra cui l’importanza ecclesiale della pastorale dei Santuari e lo sviluppo di una pastorale mariana dai Santuari di Schoenstatt, pensando specialmente a Maria come l’Educatrice dell’uomo nuovo e della comunità nuova..

La Campagna del Rosario e i Santuari

Un determinato gruppo ha, poi, trattato il tema sul rapporto tra la Campagna del Rosario e la pastorale dei Santuari di Schoenstatt. Suor Rosequiel ha presentato una storia della Campagna del Rosario, sorta nel Santuario Tabor a Santa Maria, Rio Grande do Sul. Si è riferita anche alla pastorale che il Padre Fondatore ha svolto nello stesso Santuario e nelle conseguenti Edicole, nate nella Quinta Colonia Italiana, regione centrale dello stato di Rio Grande do Sul. Ha fatto notare l’importanza che il Padre Fondatore ha dato alle celebrazioni del 18 di ogni mese.

Suor Glaucia, responsabile dei pellegrinaggi al Santuario Tabor della Permanente Presenza del Padre ad Atibaia, San Paolo, ha tenuto la seconda conferenza. Il Santuario Tabor è oggi il più visitato di tutto il paese. Tutte le fine settimana riceve molti pellegrini che ricambiano la visita mensile della Madonna Pellegrina alle loro case. Suor Glaucia ha parlato della pastorale che si svolge con questi pellegrini. P. Antonio Bracht ha poi esposto, nella terza conferenza, quale rapporto ci sia tra la persona di Giovanni Pozzobon e la pastorale dei Santuari.

L’essere umano è essenzialmente pellegrino

P. Romeo Colling, nel seguente gruppo, ha presentato l’Incontro latinoamericano di pastorale dei santuari, tenuto l’anno scorso a Tupärenda. In seguito Suor Rosequiel ha ricordato la conferenza di P.Guglielmo Carmona in quell’Incontro: l’essere umano è essenzialmente pellegrino ("homo viator"), e va verso Dio. Anche Dio si fa pellegrino e va all’incontro dell’uomo, e il luogo dove s’incontrano diventa un Santuario (nel caso dei Santuari di Schoenstatt quest’incontro avviene mediante la persona di Maria). L’obiettivo principale di tutta la pastorale dei Santuari è cercare che quest’incontro sia fecondo. P Romeo Colling ha presentato per concludere, il documento di consenso dell’incontro.

Infine è giunto il momento di lavorare in gruppo: definire l’obiettivo generale della pastorale dei Santuari di Schoenstatt in Brasile, le sue aree d’influenza, la differenza del Santuario di Schoenstatt in confronto con altri Santuari ed anche una meta concreta per il prossimo anno.

L’obiettivo generale della pastorale dei Santuari di Schoenstatt è:

Ricevere il pellegrino e prodigargli una profonda esperienza di Dio nel Santuario. Mediante la MTA come Educatrice, portandolo a vivere la dinamica dell’Alleanza d’Amore.

La caratteristica propria dei Santuari di Schoenstatt:

  • L’Alleanza d’Amore con la MTA (Mistero di Schoenstatt)
  • Il Capitale di Grazie (il Santuario si mantiene con la quotidiana collaborazione umana)
  • Maria come Educatrice
  • I miracoli interiori (Azione ordinaria di Dio, Fede Pratica nella Divina Provvidenza)
  • Le tre grazie del Santuario (l’accoglienza spirituale, la trasformazione interiore, e la fecondità apostolica)
  • Possiede un Movimento che da lì sorge
  • Forma parte di un organismo di Santuari (Santuario Originale, Santuari filiali, Santuari parrocchiali, Santuari domestici, Santuari del lavoro, Santuari del cuore, ecc)

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

 

Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]

Last Update: 03.07.2007 Mail: Editor /Webmaster
© 2007 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, hbre, All rights reserved, Impressum