Nachrichten - News - Noticias
 published: 2004-08-27

Belmonte, ancora 8 giorni …..

"Il Nostro Santuario" aspetta I pellegrini …

Los primeros peregrinos "camino a Roma" llegaron a Schoenstatt: el grupo de Australia ("ampliado" por tres chicas de Estados Unidos)

The first pilgrims heading for Rome arrived to Schoenstatt: the group from Australia (here together with three girls from USA visiting PressOffice Schoenstatt)

Die ersten Pilger nach Rom sind in Schönstatt angekommen: die Pilger aus Australien, hier erweitert um drei Jugendliche aus USA, kamen am 25. August an. Hier beim Besuch im PressOffice.

Foto: POS Fischer © 2004

 

 

 

Roma, P. Alberto Eronti. "Qui già si respira un’aria di viaggio e aspettiamo con ansia ed in preghiera il momento desiderato …", ciò scrive Paula Llaurens de Guernica da Cordoba, il 22 di agosto. A Roma, all’incrocio tra via di Boccea e via di Santa Gemma, si può vedere un grande poster che annuncia la data e l’ora della benedizione della "Cappella della Madre Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt".

Il 20 agosto, P. Alberto Eronti è andato in pellegrinaggio (per conto di Schoenstatt, naturalmente) a Belmonte e ci ha raccontato questo: sotto il firmamento romano, non si vedeva una nuvola ed il blu intenso dava la sensazione di un mantello protettore. Come di consueto, io volevo verificare a che punto erano arrivati i lavori. Appena sceso dall’autobus la prima cosa che mi ha colpito è stato il vecchio cancello di ferro che era stato completamente revisionato e posizionato di nuovo al suo posto. Io ho esitato davanti ad esso contemplando la strada verso il Santuario della MTA, il posto dove il nostro Padre Fondatore pregò ed espresse proprio lì il suo desiderio circa il posto.

Io ho immaginato che l’8 di settembre molte persone passeranno attraverso questo cancello seguendo le orme del Padre, esprimendo il proprio desiderio di camminare in amore con la Chiesa e consegnandosi a Lei e per Lei.

Minuti prima della fine del primo secolo di Schoenstatt …

Mentre andavo verso la piazza mi sono chiesto che cosa significherà questo nuovo santuario per la famiglia di Schoenstatt? Quale nuova vita risveglierà? Quali nuove strade saremo chiamati a percorrere? Senza dubbio noi non possiamo separare questo Santuario e il Centro Internazionale dal primo secolo di Schoenstatt nel 2014. Ancora di più, io immagino che la MTA voglia discendere in questo posto "pochi minuti prima" della fine di questo primo secolo ma già all’inizio del secondo secolo di Schoenstatt.

Un Grande poster …

All’incrocio della via di Boccea con via di Santa Gemma c’è un grande poster che annuncia la data e l’ora della benedizione della "Cappella della Madre Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt". Perciò, non soltanto i residenti della zona ma anche i guidatori degli autobus conoscono dove è questo posto. Sarebbe meraviglioso se, un domani, la fermata (che è proprio a ridosso della strada della Cappella) invece di essere chiamata "Boccea –Cellulosa" fosse chiamata "Boccea-Belmonte". Appena si attraversa la porta d’ingresso, sulla Piazza del Castello della Porcareccia, si nota subito il progresso fatto e quello che sarà il parco sulla parte alta della proprietà. Le ruspe hanno mosso una enorme quantità di terra. Gli idraulici stanno finendo di installare i tubi per l’irrigazione e le persone responsabili dell’impianto elettrico stanno finendo di installare i cavi per l’illuminazione esterna. C’è una grande attività tutta intorno. Camminando verso il Santuario si può chiaramente vedere l’acciottolato di pietra e i due gradini dell’entrata. Sul davanti, lavorando sulla grande piattaforma, si possono vedere tre macchine ed un grosso camion.

Un pavimento in stile Romanico …

Sono entrato nel Santuario con uno strano presentimento, come se qualcuno stesse aspettandomi. La prima cosa che mi ha impressionato sono state le finestre con i pannelli già istallati e così pure le luci del soffitto e delle pareti, e poi il pavimento ….. splendido!!! Tutto di marmo in tre colori: nel centro un granito bianco, poi due linee nere e granito verde ai lati. Essendo un Santuario Romano non poteva essere fatto in nessun altro modo … La verniciatura interna ed esterna è quasi terminata. Uno degli ingegneri ha detto che la prossima settimana potranno essere installati l’altare e le rifiniture.

I primi guardiani del Santuario vengono dal Brasile

Dentro al santuario ho trovato Nivaldo E. Abram e sua moglie Teresinha Cavicchioli. Appartengono all’istituto delle famiglie e sono nativi di Curitiba, Brasile. Si sono offerti come "guardiani" del Santuario di Belmonte, per cominciare. Hanno la saggezza e l’aspetto della loro età (che non è molto), e una grande disponibilità ed un grande desiderio di lavorare per il Regno di Schoenstatt. Li ho incontrati giovedì 12 agosto nel Santuario Cor Ecclesiae. Le nostre Sorelle di Maria di Schoenstatt hanno offerto loro una graziosa cena di benvenuto, in cui parecchi di noi, membri della Famiglia, abbiamo partecipato.

Nivaldo e Teresinha hanno entrambi radici italiane, del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, e per questo hanno avuto la sensazione di "essere a casa". Essi sono chiamati ad essere strumenti d’amore nelle mani di Maria così che in Belmonte queste parole possano diventare una realtà "Conosci questa terra così calda e cara … ?" Benvenuti Nivaldo e Teresinha! Quale buon apostolato per il Regno!

Trad.: Romano Macro, Roma



Zurück/Back: [Seitenanfang / Top] [letzte Seite / last page] [Homepage]

Last Update: 31.08.2004 Mail: Editor /Webmaster
© 2004 Schönstatt-Bewegung in Deutschland, PressOffice Schönstatt, hbre, All rights reserved, Impressum